La cura dei denti non va in vacanza

Dopo un anno di lavoro e affanni è arrivato finalmente il tempo del meritato riposo estivo. L’estate, si sa, è anche la voglia di non pensare a nulla, passare le giornate in riva al mare o in montagna senza l’assillo di tutte le incombenze quotidiane.
Un dolce far nulla in cui però si dovrebbe perlomeno evitare di perseverare nelle cattive abitudini.
Durante le vacanze aumenta inevitabilmente il tempo passato fuori casa, questo però non deve indurci a trascurare la nostra igiene dentale.
Pensate a quanto possa essere traumatico rovinarsi la vacanza per un mal di denti!
Mantenere la frequenza di pulire i denti tre volte al giorno sarebbe una buona abitudine anche durante le ferie estive, quindi non dimenticate mai uno spazzolino da viaggio da portare sempre con voi, anche sotto l’ombrellone! Se la memoria non vuole saperne di ricordarsene allora è bene avere sempre con sé un pacco di chewingum senza zucchero.cura_dei_denti_in_vacanza
Se nel corso dell’anno avete già affrontato terapie specifiche è bene programmare una visita di controllo prima della partenza per assicurarsi che sia tutto a posto.
Se siete dei subacquei professionali o provetti ricordate che gli sbalzi di pressione potrebbero dare dei problemi a denti non perfettamente stabili o con vecchie otturazioni.
L’attenzione però non è esclusivamente consigliata agli amanti dello sport, anzi, anche stare all’ombra e sorseggiare una bibita richiede l’osservanza di alcune regole di base.
Gelati, bibite gassate, succhi di frutta sono ricchi di zuccheri e facilitano l’aumento della placca annullando l’azione dello spazzolino e dunque potrebbero favorire l’insorgere di carie.
A nascondere un altro pericolo per la salute dei nostri denti sono anche le bevande alcoliche: gli enzimi presenti nella bocca trasformano l’alcol in acetaldeide, sostanza che può essere molto dannosa per i tessuti che sostengono le gengive.
Chi poi ha il problema della sensibilità dei denti dovrebbe evitare di consumare bevande ghiacciate, il refrigerio dalla calura estiva potrebbe costare dolore e fastidio.
Le lunghe serate estive che ci portano a fare le ore piccole ci allontano anche dalla volontà di spazzolare i denti prima di andare a dormire, ma lasciare residui di cibo nella bocca durante le ore notturne significa alimentare la formazione di tartaro e batteri, visto che durante la notte la salivazione è inferiore e non ci aiuta nella difesa.
Chiaramente tra tutte le accortezze che è necessario avere è importante mantenere anche uno stile sobrio, consigliamo quindi di evitare di aprire bottiglie di birra con i denti o trainare il pattino con la corda tra i denti.
Un magnifico sorriso è il nostro biglietto da visita più bello da abbinare a un serafico volto rilassato dalla serenità delle ferie, per evitare di spezzare il magico incantesimo di un tempo senza pensieri basta non trascurare delle piccole e semplicissime regole quotidiane e prendervi cura dei vostri denti anche in vacanza.
Per il resto non dovete far altro che divertirvi!