denti piccoli dentista Milano

Denti piccoli: come risolvere e avere un sorriso perfetto

I denti sono l’elemento fondamentale di un sorriso, avere denti piccoli può diventare una forma di disagio perché i denti di piccole dimensioni compromettono, in modo drastico, la fisionomia completa del viso.

Perché ho i denti piccoli?

Questa è una domanda frequente dei nostri pazienti. Non sempre si nasce con denti di piccole dimensioni, anzi il più delle volte i denti diventano piccoli a causa dell’erosione dentale.

I denti infatti possono accorciarsi perché si erodono o si consumano.

I due principali motivi per cui i denti possono diventare più piccoli sono:

Bruxismo

Quando un paziente soffre di bruxismo, digrigna i denti in modo inconsapevole, soprattutto durante la notte. La contrazione involontaria dei muscoli orofacciali comporta uno sfregamento continuo dei denti tra loro, tra le due arcate dentali.

Il protrarsi di questa patologia comporta la graduale erosione dello smalto, ecco perché i denti si consumano e si accorciano.

Il bruxismo comporta anche altre conseguenze, come continui mal di testa o mal di schiena. Per evitare che il paziente abbia questo tipo di conseguenze e soprattutto possa continuare a rovinare lo smalto, il trattamento più indicato è quello del bite.

Il bite protegge i denti dallo sfregamento continuo.

Erosione dentale dovuta a sostanze acide

Un altro motivo per il quale i denti possono diventare più piccoli, è l’erosione dello smalto a causa di sostanze acide.

salute dentale: discromie dentali

Quando il pH del cavo orale è molto acido a causa dell’assunzione frequente di bevande gassate o cibi acidi, accade che le sostanze acide possono lentamente corrodere lo smalto dei denti e quindi si verifica un accorciamento dei denti stessi, che diventano piccoli.

I denti di piccole dimensioni sono, ad esempio, una delle caratteristiche che spesso contraddistingue i pazienti affetti da bulimia.

Come intervenire sui denti piccoli?

Grazie ai trattamenti di odontoiatria estetica oggi è possibile riportare i denti alla loro normale dimensione senza trattamenti invasivi.

I denti erosi o consumati sono trattati di solito con due tecniche odontoiatriche:

  • applicazione delle faccette dentali;
  • incapsulamento del dente.

Faccette dentali

Se la superficie del dente consumato è piccola si può intervenire con l’applicazione delle faccette dentali. L’odontoiatra applica sulla superficie del dente delle piccole lamine in ceramica, dallo spessore sottilissimo, mai superiore ai 6 mm.

Faccette dentali

Con l’applicazione delle faccette sulla superficie anteriore dei denti, i denti consumati saranno solo un brutto ricordo, perché i denti torneranno immediatamente alla loro dimensione naturale.

Incapsulamento del dente

L’incapsulamento del dente è invece un trattamento odontoiatrico per i casi clinici più gravi. Se la superficie del dente da trattare è molto ampia, l’odontoiatra può optare per l’incapsulamento del dente.

L’intera corona del dente viene incapsulata con una nuova corona realizzata ad hoc.

La nuova protesi è dunque in grado di coprire interamente tutti i danni subiti dal dente per forma, dimensione e colore.

Anche in questo caso si potrà tornare a sorridere senza provare nessun disagio.