Per il tuo impianto dentale a Milano chiama il Numero SANIDENT 02 366 37200

Impianti dentali e protesi dentarie: prezzi, costi e informazioni

Qualità senza compromessi dagli Specialisti del Sorriso

  • Perché scegliere SANIDENT per l’implantologia a Milano?

    SANIDENT utilizza impianti dentali premium-price di altissima qualità certificata con garanzia Internazionale a vita dei Leader Mondiali dell’Implantologia:

    • Straumann ® (Svizzera)
    • Nobel Biocare ® (Svizzera)
    • Dentsply Implants ® (Stati Uniti) linee Implantari
    • Astra Tech ® (Svezia)
    • Xive ® (Germania)
  • Per la rigenerazione ossea SANIDENT utilizza solo prodotti svizzeri della Geistlich Pharma AG ® leader mondiale per i materiali biocompatibili rigenerativi – (BioOss ® e BioGide ®)

Che cos’è l’implantologia dentale?

Per implantologia dentale si intende, in assenza di uno o più denti, l’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare di una o più viti in titanio. Una volta che uno dei dentisti Sanident, clinica odontoiatrica di Milano, ne ha verificato la cosiddetta osteointegrazione, potrà supportare un dente artificiale idoneo a svolgere la funzione dei denti naturali mancanti.

Se il mercato attualmente si può dividere in impianti dentali low cost e premium price, è importante capire che solo quest’ultima tipologia offre garanzie al paziente. Questo perché i prodotti di impiantologia dentale di qualità sono gli unici supportati da adeguata evidenza scientifica e sperimentazione clinica; gli impianti low cost, al contrario, possono essere commercializzati a prezzi più bassi perché non rispondono a questi requisiti, spesso sfruttando brevetti scaduti di aziende maggiori e copiandoli in maniera più o meno pedissequa, creando dei veri e propri cloni al di fuori di ogni controllo. A rimetterci, ovviamente, è sempre la salute dei pazienti.
Secondo uno studio clinico pubblicato sul Clinical Implant Dentistry and Related Research, solo tre marche di impianti sono state testate da almeno due lavori clinici indipendenti (non sponsorizzati), cosa che dovrebbe spingere i pazienti a richiedere una maggiore trasparenza prima di accettare un qualsiasi preventivo, fino ad arrivare al rilascio di un vero e proprio passaporto implantare. Le tre marche di impianti incluse e citate in questo studio clinico sono: Straumann ® , Nobel Biocare ® , Dentsply Implants ®”

Come è fatto un impianto dentale?

L’Impianto dentale è da considerarsi come una vite costruita utilizzando una specifica tecnologia nanometrica ed è progettato per sostituire la radice naturale dei denti nell’uomo. I moderni pilastri in titanio hanno forma per lo più cilindrica di varia lunghezza e diametro affinchè si adattino alla diversa morfologia del profilo dell’osso che accoglie il loro inserimento. La struttura in titanio è utilizzata in tutta la chirurgia e non solo nella chirurgia orale per la sua completa tollerabilità da parte dell’organismo.

Ci sono differenze di qualità degli impianti?

Come in qualsiasi altro prodotto, esistono delle differenze nella qualità dei materiali che compongono gli impianti e nella tecnologia utilizzata dalle case implantari per la loro progettazione, realizzazione e sopratutto nella qualità e quantità dei test scientifici effettuati prima e dopo la loro commercializzazione. Tutto questo ne differenzia anche il costo. È molto importante farsi consigliare dall’ implantologo sulle caratteristiche di ogni modello che si può applicare al proprio caso e parlare anche delle strutture che verranno poste sull’impianto per la riabilitazione avendo così un quadro chiaro anche sulla possibilità di sostituzione delle protesi nel tempo.

Come viene montato il nuovo dente sull’impianto?

Dopo l’intervento chirurgico che ha consentito il posizionamento dell’impianto nella sede da riabilitare, è necessaria un’attesa fisiologica di circa 3/4 mesi durante i quali l’organismo procede naturalmente all’osteointegrazione della vite (lungo le spire della vite dell’impianto dentaleinserito nell’osso le cellule presenti chiamate osteoblasti creano dei filamenti tutto intorno ad esso e si legano all’impianto integrandolo e fissandolo completamente all’osso). Successivamente, con l’ausilio di un esame radiologico, solitamente una ortopanoramica digitale o in caso di ulteriore necessità di dettaglio con un esame TAC Cone Beam 3D, si valuta se l’impianto si sia integrato perfettamente con l’osso. A questo punto, è possibile passare alla fase di scoperchiatura e applicazione delle viti di guarigione, montate sulla filettatura interna dell’impianto dentale e necessarie a modellare correttamente la gengiva. Dopo una settimana circa è possibile acquisire l’impronta sugli impianti (in Sanident viene utilizzata l’innovativa tecnica della scansione digitale tridimensionale per una precisione migliorata rispetto all’impronta tradizionale con materiali siliconici). Dall’impronta digitale ottenuta viene realizzato al computer con l’ausilio della tecnologia CAD/CAM il progetto della struttura protesica ottimale per funzionalità ed estetica e successivamente viene realizzata tramite fresatura di resina biomedicale per il provvisorio e di blocchi purissimi di ceramica e/o zirconia per il definitivo. Se le condizioni cliniche e anatomiche del paziente lo consentono è anche possibile eseguire l’implantologia a carico immediato con denti fissi collocati già contestualmente alla fine della seduta chirurgica.

Quale materiale è usato per costruire i ponti e le corone?

Le corone e i ponti utilizzati da Sanident sono costruite con la moderna tecnologia CAD/CAM che grazie all’ausilio di scanner digitali, potenti computer e fresatori a 5 assi consente una precisione mai vista prima sulla realizzazione di protesi fissa precedentemente costruita a mano in laboratorio. I materiali impiegati sono blocchetti di purissima ceramica e ossido di zirconio estremamente estetici e resistenti e privi di leghe metalliche utilizzate in precedenza per la realizzazione con il vecchio sistema della fusione in laboratorio.

Con una protesi suportata da impianti dentali posso addentare e mangiare normalmente?

Si, indipendentemente dal tipo di protesi che verrà realizzata sugli impianti, si potrà mangiare e parlare normalmente come con i denti naturali. Infatti l’impianto dentale sostituisce la radice naturale dei denti e la corona inserita sopra l’impianto sostituisce il dente naturale stesso.

Gli impianti dentali danno una sensazione diversa in bocca rispetto ai denti naturali?

Non si nota alcuna differenza. Sembra di avere denti naturali.

Che cos’è l’implantologia a carico immediato?

Se il medico rileva una situazione clinica e anatomica ottimale è possibile il “carico immediato degli impianti” che consiste nel fissare un provvisorio di alta qualità direttamente sull’impianto appena inserito invece di attendere il periodo di tempo necessario per permettere a quest’ultimo di integrarsi nell’osso. Questa nuova tecnica permette di avere i denti fissi lo stesso giorno del posizionamento degli impianti.

Ci sono patologie che escludono la possibilità di inserimento degli impianti dentali?

Nei casi di malattie autoimmunitarie che escludono anche altri tipi di interventi oppure in presenza di malattie generalizzate gravi come importanti cardiopatie, diabete con elevato livello, gravi problemi di coagulazione del sangue, oppure un sistema immunitario fortemente danneggiato è sconsigliato l’utilizzo della tecnica implantare. In questi casi bisogna informare l’ implantologo che di concerto con l’equipe di medici e specialisti Sanident consiglierà le soluzioni alternative su come procedere con le cure.

Si rimane senza denti durante il trattamento di implantologia dentale?

Non si rimane mai senza denti. Si realizza un provvisorio mobile, confortevole, in resina biomedicale, sia per uno che per più denti mancanti e lo si applica subito dopo il posizionamento dell’impianto. Questo provvisorio viene successivamente sostituito con un dente fisso in ceramica quando l’impianto dentale è osteointegrato.

Gli impianti dentali possono essere inseriti anche subito dopo l’estrazione di denti?

È possibile inserire gli impianti dentali subito dopo l’estrazione (impianti dentali postestrattivi) ma è molto importante verificare che i denti estratti non abbiano avuto delle infezioni in atto. L’alveolo che riceve l’impianto deve essere integro per evitare la possibilità di infezioni e quindi la possibilità di fallimento dell’impianto dentale

È necessaria l’anestesia totale durante l’atto chirurgico di inserimento degli impianti dentalia?

Non è necessaria un’anestesia totale per l’inserimento degli impianti dentali. È sufficiente un’anestesia locale o in alcuni casi la sedazione cosciente somministrata al paziente da uno specialista anestesista.

Quanto dura un’impianto dentale?

L’impianto dentale può durare molto a lungo, anche per tutta la vita. È molto importante osservare la massima accortezza nel periodo di osteointegrazione dell’impianto dentale e successivamente praticare un’igiene quotidiana fatta con cura a casa e periodicamente presso Sanident che grazie alla partnership con le migliori case implantari del mondo garantisce gli impianti dentali a vita contro ogni possibile difetto di fabbricazione.

Potrei essere allergico all’impianto dentale?

Gli impianti dentali, come tutte le altre protesi e parti di sostegno artificiali utilizzate dalla medicina moderna per l’inserimento nel corpo umano sono costruiti in titanio. Il titanio è un materiale resistente e leggero che non ha componenti allergizzanti e che il corpo accetta come parte integrante dell’organismo.

Esiste un’età minima e massima per applicare un impianto dentale?

Per procedere co l’atto chirurgico di posizionamento degli impianti è necessario che si sia conclusa la formazione e la crescita ossea della persona. Per questo motivo è sconsigliata l’applicazione di impianti dentali prima dei 18 anni di età. L’età massima è determinata da una analisi oggettiva dello stato di salute generale del paziente e dalla presenza di sufficiente supporto osseo per l’inserimento degli impianti dentali.

Si può praticare attività fisica o sport dopo l’applicazione di un impianto dentale?

È necessario evitare attività sportive intense e sforzi sostenuti in quanto è presente (seppur minima) una ferita che è in via di cicatrizzazione. Attività leggere non comportano alcun rischio o controindicazione.

Gli impianti dentali creano problemi con i metal detector di banche ed aeroporti?

Gli impianti dentali non sono magnetici e non possono provocare reazioni nei rilevatori di sicurezza.

È possibile utilizzare un pacemaker con l’impianto dentale?

Non avendo alcun effetto elettromagnetico, gli impianti dentali non rappresentano un pericolo per il corretto funzionamento dei pacemaker

Qual è la migliore combinazione di impianto e protesi per sostituire un dente mancante?
E l’iter da seguire per le cure dentali?

Qui di seguito indichiamo una combinazione al top della gamma di eccellenza Sanident per l’implantologia con tutti i passaggi necessari per l’intervento e la terapia:

      • Visita specialistica con un chirurgo implantologo tra i 6 che compongono l’equipe della divisione di Implantologia Sanident (tutti speciaizzati in implantologia e chirurgia dentale e con all’attivo ognuno di loro più di 200 impianti all’anno)
      • Diagnosi con ausilio di Radiografie digitali ortopanoramiche
      • Tac Cone Beam 3D (se richiesta per l’intervento)
      • Stesura del preventivo personalizzato e programmazione del piano di cure
      • Igiene dentale e orale iniziale pre-intervento con possibilità di ossigenoterapia e ansiolisi
      • Utilizzo della sala chirurgica dedicata e di tutte le relative attrezzature e componenti sterili
      • Vite in titanio premium-price Dentsply Implants ®, Nobel Biocare ® o Straumann ® impianti leader mondiali
      • Abutement in titanio per la protesizzazione
      • Impronte delle arcate dentali rilevate con scanner intraorale digitale
      • Corona provvisoria in resina biomedicale
      • Corona in ceramica integrale o zirconia tecnologia CAD/CAM con certificato di conformità a norma CE senza leghe vili e metalli
      • Tutti i controlli e le verifiche necessarie post intervento e durante l’osteointegrazione e la protesizzazione
      • Controllo periodico ogni 6/8 mesi
      • Richiamo per l’igiene dentale e/o protesica a prezzo riservato
      • Certificato personale con garanzia internazionale a vita

E se l’osso non è sufficiente ad accogliere gli impianti dentali?

Per ovviare a questo problema, occorre aumentare il volume dell’osso alveolare. Questi innesti ossei si possono effettuare sia contemporaneamente all’intervento implantare sia in precedenza ad esso, sarà la decisione del chirurgo Sanident a stabilire quale procedura è più idonea per il paziente.
L’innesto di osso autologo, cioè l’osso proprio del paziente prelevato da altre sedi e posizionato nel sito da operare è una tecnica utilizzata per l’aumento dello spessore osseo. Un altro metodo consiste nel riempimento del difetto con osso granulare sintetico coperto da una membrana riassorbibile biocompatibile.

Cos’è un grande rialzo del seno mascellare?

Il seno mascellare comporta frequentemente uno spessore verticale d’osso ridotto che non permette un ancoraggio stabile degli impianti. Il rialzo del seno mascellare o grande rialzo del seno mascellare è una tecnica particolare d’innesto osseo: nel corso dell’intervento il pavimento del seno mascellare è esposto e la membrana di rivestimento è sollevata; lo spazio viene riempito di osso autologo particolato e/o osso artificiale.

Dopo quanto tempo l’osso si rigenera?

Dopo circa 4/6 mesi l’innesto di osso autologo avrà ultimato il processo di rigenerazione ossea. Anche con l’impiego dei materiali sostitutivi di derivazione sintetica utilizzati per il riempimento di difetti derivanti da carenza ossea il sostituto osseo sarà invaso e rimpiazzato dall’osso naturale del paziente nell’arco di circa 4/6 mesi.

Con la rigenerazione ossea c’è il rischio di rigetto?

Grazie alle moderne tecniche di implantologia moderna praticate in Sanident da una equipe di specialisti d’eccellenza, con la rigenerazione ossea si è in grado di sollecitare il processo fisiologico di rimodellazione e crescita dell’osso, ricorrendo a protocolli d’intervento clinicamente testati. La prima tecnica è legata all’auto-trapianto osseo: si preleva l’osso da un’altra parte del corpo (dal mento o dal capo) e lo si innesta nella gengiva non si è esposti al rischio del rigetto in quanto l’osso prelevato è dello stesso paziente. Nel secondo tipo di tecnica per la rigenerazione ossea si utilizza un osso artificiale costituito da materiale sintetico; tale materiale, installato nella gengiva e ricoperto da una membrana riassorbibile si fonde con l’osso. Anche questo intervento non espone al rischio del rigetto, essendo il materiale sintetico e biocompatibile.

Se ho paura dell’intervento?

La paura del dentista o meglio il timore di sottoporsi alle cure per via del dolore sono costante di ricerca in Sanident e con serenità si può affermare che in Sanident la paura svanisce già dalla prima seduta. Siamo molto attenti a cogliere lo stato d’animo del paziente coscienti del fatto che la soglia del dolore e la percezione di fastidio sono fattori con variabili estremamente personali e di conseguenza ci prepariamo a riservare a ogni paziente le dovute attenzioni per sconfiggere definitivamente ogni minima sensazione di dolore o fastidio. Grazie alla tecnica di prevenzione e controllo del dolore praticata dai nostri esperti anestesisti ogni intervento si rende sereno e tutti i pazienti sono soddisfatti dela chirurgia assistita con l’ossigenoterapia, l’ansiolisi e la sedazione cosciente senza provare dolore alcuno.

Nello specifico come fate a tranquillizzare i pazienti?

Ambienti confortevoli, video e musica rilassante, personale attento e premuroso, spray con anestetico, aghi indolore, ossigenoterapia, anestesia locale, sedazione cosciente, ansiolisi: Ogni giorno utilizziamo queste e altre tecniche sperimentate con l’ausilio di strumenti, attrezzature elettroniche modernissime e farmaci specifici. Per i casi più importanti ci avvaliamo della collaborazione di esperti specialisti in anestesiologia e rianimazione praticando la sedazione cosciente o ansiolisi. I risultati ottenuti con questa tecnica sono eccezionali, il paziente si sottopone alle cure con massima serenità e gli interventi si svolgono con maggiore fluidità e minor durata complessiva. Anche i sintomi post-intervento si riducono per intensità e durata. Il paziente tranquillizzato acquisisce fiducia e si sottopone alle eventuali successive sedute previste senza alcun timore.

In tutte le cure e aree di intervento, dalla semplice seduta di igiene dentale per la pulizia dei denti fino agli interventi di implantologia a carico immediato dove il paziente in un’unica seduta entra in sala chirurgica edentulo o con i suoi denti naturali compromessi ed esce con gli impianti posti e le protesi fisse su entrambe le arcate l’impegno costante di Sanident e di tutto il personale è di eliminare completamente il dolore e la conseguente paura del dentista.

Quanto costa un impianto dentale di alta gamma garantito a vita?

Pur mantenendo invariate le caratteristiche di eccellenza e di qualità senza compromessi dei trattamenti e prodotti utilizzati, Sanident ha da sempre condotto una battaglia continua per ridurre i prezzi dei trattamenti offerti ai propri pazienti e in alcuni casi addirittura ha ottenuto di eliminarli del tutto (vedi le visite gratuite di controllo e le igieni dentali di richiamo a prezzo contenuto all’interno del programma di prevenzione e controllo riservato a chi è già paziente).
Grazie all’impegno di SANIDENT, a quello dei suoi partner e ai grandi numeri raggiunti (più di 20.000 pazienti curati nella clinica di via Settembrini negli ultimi quattro anni) oggi si riesce ad offrire un impianto dentale di alta gamma in titanio a prezzi inferiori ai 1.000 euro (costo della vite in titanio e dell’intervento dello specialista chirurgo implantologo) e condizioni accessibili a tutti anche con pagamento rateizzato.

Qual è l’impegno Sanident a garanzia del risultato e quanto dura la garanzia sugli impianti dentali?

La garanzia internazionale con certificato personale offerta sugli impianti utilizzati da Sanident offre una copertura esclusiva internazionale a vita per qualsiasi tipo di impianto di alta gamma scelto. SANIDENT garantisce il successo di questa moderna tecnologia avvalendosi della collaborazione di dentisti specializzati in implantologia e chirurgia rigenerativa di fama internazionale (l’equipe che ha all’attivo più di 1.000 impianti all’anno è composta da solo implantologi specialisti iscritti all’ordine dei medici e degli odontoiatri con Master specifici conseguiti presso importanti istituti universitari internazionali come la New York University e in gran parte già relatori di corsi e convegni di implantologia e chirurgia rigenerativa), selezionando l’alta qualità dei materiali utilizzati (solo impianti di prima fascia Straumann, Nobel, Dentsply) e praticando l’implantologia al sicuro da ogni possibile fonte di infezione patogena utilizzando procedure di sterilizzazione all’avanguardia e componenti e attrezzature sterili in sala chirurgica dedicata all’interno della struttura esclusiva riservata solo agli interventi per gli impianti dentali e la rigenerazione ossea.

L’impianto dentale è un intervento chirurgico importante. La scelta dei materiali, delle attrezzature, del chirurgo e dell’equipe che lo eseguirà e della struttura dove il paziente verrà operato sono fattori che determinano il successo o l’insuccesso dell’operazione: L’obiettivo è ottenere il successo immediato e quello a lungo termine!

Va sempre tenuto in considerazione che per una perfetta riuscita della cura è necessario prevedere diverse visite di controllo conseguenti all’intervento (anche se si tratti di carico immediato) quindi, ci sentiamo di suggerire, onde sia possibile, di rivolgersi ad una struttura facilmente raggiungibile o ben collegata che sia garanzia di affidabilità e presenza anche nel medio e lungo termine per ogni necessità prevista o imprevista futura.

È necessario dedicare il giusto tempo per valutare con attenzione le tante offerte oggi presenti sul mercato.
Le domande più importanti da porsi e da porre nel valutare il centro dentistico e il preventivo sono:

In generale:

      • L’ambiente è gradevole e mi sento a mio agio, sono nel posto giusto per curarmi?
      • I medici che operano nella struttura sono identificabili e che esperienza hanno?
      • Se la mia situazione necessita di una valutazione plurispecialistica (ad esempio Implantologo,Cardiologo, Anestesista,Ortodontista e Protesista) in questa struttura ci sono e lavorano in team?
      • Le attrezzature e la radiodiagnostica sono di ultima generazione? C’è la TAC 3D disponibile nella struttura? Il Radiologo fa parte del team e può subito refertare la diagnostica 3D per l’intervento?
      • Esiste un sito web della clinica dove posso reperire tutte le informazioni più importanti in maniera autonoma?
      • Durante la prima visita il servizio di prenotazione e di reminder degli appuntamenti ha funzionato?
      • Dopo la visita iniziale ho la sensazione di fiducia nella struttura e nel personale?
      • Vengono osservati protocolli rigidi per la sterilizzazione degli ambienti e delle attrezzature?
      • Molti pazienti si sono rivolti a questa struttura per l’implantologia?
      • Che percentuale di successo si è ottenuta negli interventi?
      • L’intervento viene eseguito in una sala chirurgica dedicata oppure su una normale poltrona dentistica?
      • Il chirurgo che mi opererà è uno specialista di implantologia o un dentista generico?
      • Ha conseguito Master specifici per praticare l’Implantologia dentale? Ha frequentato corsi di aggiornamento in Italia e all’Estero?
      • Ha operato e posto impianti per un numero superiore a 100 nell’ultimo anno?
      • Con quale percentuale di successo?
      • In questa struttura posso avvalermi della sedazione cosciente o ansiolisi per l’operazione?
      • Sono organizzati per le procedure di urgenza e in caso di pronto intervento e rianimazione?
      • Le attrezzature e i materiali utilizzati per l’intervento sono sterili e sottoposti a verifiche continue documentabili?
      • È prevista una scheda sanitaria personale sia in formato cartaceo che informatico con dettaglio di quanto viene effettuato e da chi?
      • L’equipe opera in una sala chirurgica in regime di sterilità programmata?
      • Viene utilizzato materiale monouso sterile per l’intervento come i componenti degli aspiratori chirurgici dedicati, i camici, i guanti, i copri scarpe e le cuffie sia per i medici, le assistenti e il paziente?
      • Viene attuato un protocollo di richiamo e controllo post intervento e negli anni a seguire?

Nel dettaglio:

      • La visita per decidere il piano di cure e l’intervento da fare è stata fatta da uno specialista o da un dentista di odontoiatria generale?
      • È stata fatta un’indagine radiografica appropriata con l’utilizzo di apparecchiature digitali?
      • Mi è stato spiegato bene l’iter che verrà seguito per la mia riabilitazione?
      • Il preventivo è chiaro e dettagliato con il prezzo esposto per ogni singola voce?
      • L’intervento viene eseguito in una sala chirurgica dedicata attrezzata appositamente per l’operazione?
      • Nel preventivo è indicato il nome del chirurgo che eseguirà l’intervento?
      • È esposta chiaramente la marca dell’impianto che verrà utilizzato?
      • Si tratta di un Impianto in titanio certificato di alta gamma (Straumann, Nobel, Dentsply Implants) o è soltanto un clone di questi con scarsa documentazione scientifica a supporto?
      • C’è la certificazione di conformità e il certificato personale degli impianti e la scheda sanitaria personale?
      • Che tipo di garanzie e durata sono previste?
      • L’igiene del cavo orale e/o l’ossigenoterapia preparatoria all’intervento è prevista?
      • Sono indicati tra le voci anche gli elementi provvisori per la protesizzazione?
      • Le corone su impianto sono in resina, ceramica o zirconia?
      • Per la protesi implantare mi vengono consigliati i migliori materiali disponibili come la ceramica integrale o la zirconia senza leghe vili e metalliche?
      • Per le corone è previsto il vecchio metodo che utilizza la lega metallica vile causa di allergie e che farà si che negli anni si noti un bordo scuro antiestetico tra dente e gengiva?
      • Le corone sono realizzate con la moderna (precisa) tecnica CAD-CAM (progettazione a computer e fresatura guidata di materiali purissimi certificati) oppure sono ancora fatte a mano?
      • La soluzione che mi viene proposta soddisfa le mie esigenze? È quello che desideravo?
      • La qualità dei materiali e l’organizzazione è in linea con quello che mi aspettavo?
      • Il prezzo complessivo è giusto in proporzione alla qualità offerta? Posso spendere questa cifra per la mia salute? Ho ottenuto anche delle alternative da valutare?
      • Il mio investimento per curare i denti e la salute è tutelato nel tempo? E da quali garanzie?
      • Sono certo che quanto mi viene offerto è veramente il top per me?
      • Ho confrontato qualche altro preventivo per un intervento in un’altra struttura italiana di eccellenza?
      • Posso decidere di cominciare con una parte del piano di cure preventivato o devo aderire per intero e subito?
      • Posso decidere di pagare con finanziamento a rate oppure posso suddividere e pagare gli importi secondo quanto eseguito via via dai medici?
      • Posso essere sicuro di ottenere sempre fattura per quanto pagato?
      • Esiste un piano di prevenzione e controllo post intervento realizzato per chi è già paziente?

In sintesi:

      • Chi ha risposto a tutte le mie domande lo ha fatto con sincerità e professionalità chiarendo tutti i miei dubbi e rendendosi disponibile a documentare tutti i punti?
      • Grazie a questi professionisti ho finalmente deciso che è giunta l’ora di prendermi cura della mia salute e del mio sorriso?
      • Qui mi sento sereno nell’affrontare l’intervento?