impianti dopo estrazione

Impianti dopo l’estrazione: quando è possibile?

Inserire degli impianti dopo l’estrazione dei denti significa ricorrere alla particolare tecnica dell’implantologia post estrattiva. Questo tipo di intervento può rivelarsi particolarmente complesso, vediamo perché.

Cosa significa inserire gli impianti dopo l’estrazione?

L’implantologia post estrattiva è caratterizzata dalla possibilità di inserire gli impianti dentali al posto di uno o più denti estratti nella stessa seduta.

estrazione del dente

A differenza di quegli interventi di implantologia che non prevedono denti da estrarre e la cui pianificazione nei minimi dettagli consente all’odontoiatra di programmare in anticipo tutte le fasi dell’inserimento degli impianti, quando si è in presenza di denti da estrarre e da sostituire immediatamente con degli impianti (da qui il nome implantologia post-estrattiva) si possono presentare delle variazioni dovute proprio all’estrazione dei denti che modifica il quadro clinico di partenza.

A seguito dell’avulsione dei denti infatti, l’odontoiatra potrebbe trovarsi davanti una situazione inaspettata, ecco perché è fondamentale che a eseguire l’intervento sia un professionista con un’esperienza di lungo periodo.

In quali casi si possono inserire gli impianti dopo l’estrazione?

Eseguire un intervento di implantologia post estrattiva ha di per sé la probabilità di presentare complicazioni, per questo motivo, prima di procedere con l’inserimento degli impianti dopo l’estrazione, è bene che il paziente presenti una condizione clinica adeguata.

In realtà non esiste una condizione clinica specifica che permetta di selezionare i pazienti che possono sottoporsi a implantologia post-estrattiva, ma esistono chirurghi-odontoiatri con tanta esperienza e padronanza da poter gestire anche le complicanze.

Inoltre, l’estrazione del dente lascerà un vuoto che avrà dimensioni e caratteristiche difficilmente misurabili prima dell’estrazione stessa. Da qui l’esigenza di affidarsi a un centro fornito di una vasta gamma di impianti dentali tra cui scegliere in base alle necessità.

Implantologia Milano

 

Scegliere un centro odontoiatrico d’eccellenza, in cui sono presenti sia professionisti qualificati che un’ampia fornitura di impianti dentali, significa per il paziente poter accedere alla migliore soluzione per il suo caso clinico, anche se complesso.

Fasi di inserimento dell’impianto post-estrattivo

Le fasi dell’inserimento degli impianti dopo l’estrazione sono molto delicate e necessitano di esperienza.

Effettuata l’avulsione del dente o dei denti, l’odontoiatra ripulisce l’alveolo da tutti i residui: è molto importante che durante l’estrazione non venga in nessun modo danneggiato l’alveolo.

Preparato il sito implantare, viene scelto l’impianto migliore per la particolare anatomia di ogni singolo paziente. Fatto questo, la procedura segue tutte le fasi che normalmente si eseguono per un intervento di implantologia a carico immediato.

L’implantologia post estrattiva permette in una sola seduta di estrarre i denti e rimpiazzarli con dei denti nuovi e fissi. L’importante è affidarsi alle mani giuste.