dolore alla schiena e denti

Dolore alla schiena e gnatologia

Il dolore alla schiena è un disturbo molto frequente e il più delle volte invalidante. Quando per questo problema si interpella il medico di base, ci si ritrova spesso indirizzati verso l’ortopedico o l’osteopata, più raramente si è portati a pensare che a risolvere il problema possa essere un odontoiatra, o meglio uno specialista in gnatologia.

Perché il dolore alla schiena può essere legato ai denti?

La gnatologia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa delle patologie che interessano le articolazioni della bocca, malocclusione, bruxismo, dolori temporomandibolari.

Un problema di malocclusione, ossia di mancato allineamento tra le due arcate dentarie, può essere la causa di molteplici problemi, anche posturali.

dolore alla schiena

Se a bocca chiusa i denti non corrispondono tra arcata superiore e arcata inferiore, i muscoli temporomandibolari sono costantemente in tensione con ripercussioni sull’intera struttura muscolo-scheletrica.

I principali sintomi della contrazione muscolare causata da un problema di malocclusione sono:

  • mal di testa;
  • dolori al collo;
  • problemi di equilibrio;
  • dolore alla schiena.

Se non si interviene adeguatamente, l’equilibrio dell’intero scheletro viene compromesso. Il dolore alla schiena diventa dunque persistente.

Come curare i denti per curare il dolore alla schiena

Per ritrovare l’equilibrio dell’intero sistema muscolo scheletrico è fondamentale riportare i denti alla loro giusta posizione.

Le terapie odontoiatriche per risolvere i problemi di malocclusione che possono causare dolore alla schiena sono:

  • ortodonzia (con applicazione di un apparecchio ortodontico o di un bite);
  • molaggio selettivo;
  • implantologia.

dolore alla schiena

Ortodonzia

L’apparecchio ortodontico viene applicato quando è necessario riportare i denti nella loro giusta posizione attraverso la trazione esercitata dall’apparecchio. Una soluzione particolarmente indicata quando il mancato allineamento tra le arcate dentarie è causato da denti storti.

L’applicazione del bite invece permette di ristabilire i giusti precontatti tra gli elementi dentali, in questo modo la mandibola assume la corretta posizione e i muscoli temporomandibolari si decontraggono.

Il corpo così ritrova l’equilibrio e una corretta distribuzione dei pesi, che non gravano più su specifiche parti come schiena o arti inferiori.

molaggio selettivo

Il molaggio selettivo invece ha la funzione di intervenire direttamente sulla superficie del dente, l’odontoiatra rimodella, con appositi strumenti, i punti di contatto dei denti per farli aderire in modo corretto tra di loro

implantologia

L’implantologia invece è la terapia percorribile nei casi in cui la malocclusione sia causata dall’assenza di uno o più denti. Ripristinare gli elementi perduti permette di ristabilire oltre a una corretta masticazione, il corretto allineamento delle arcate.

In presenza di un dolore alla schiena dunque è opportuno consultare l’odontoiatra e ancora meglio uno specialista in gnatologia. Effettuata la diagnosi si potrà procedere con una specifica terapia odontoiatrica che avrà l’obiettivo di riportare in equilibrio mandibola, mascella e muscoli temporomandibolari.